Cerca la tua vacanza e richiedi un preventivo!

La storia di Surano

Surano fu fondata ad opera degli scampati alla devastazione del villaggio di Suranello, villaggio poco distante da Vaste, distrutto dai Barbari. Ci sono documenti che provano però lì esistenza di Surano già a partire dall’Alto Medioevo.

Nel corso del 1190 fu il re Normanno Tancredi d'Altavilla, conte di Lecce e re di Sicilia, che offrì come premio il feudo di Surano, a Gabriele Guarino ed alcuni cavalieri. Essi avevano preso ordini ed erano rimasti fedeli al conte Roberto, avo di Tancredi. La famiglia Guarino continuò a governare quel feudo senza interruzione fino al 1806, anno di eversione del regime feudale.

Nel 1447 Surano contava diciassette fuochi, ovvero la popolazione suranese era costituita da diciassette famiglie, questo numero diminuì drasticamente nel corso dei decenni successivi, arrivando a scendere fino a 5 del 1483, e fino a 500 abitanti del 1805.

Il nucleo abitativo iniziale si concentrava intorno alla Chiesa Matrice. Fino al 1529 il casale era dotato di un 'Castello caydo', (in spagnolo significa castello caduto, crollato). Questo edificio venne rimpiazzato, verso la metà del secolo, da una grande torre rettangolare con caditoie in cima.

Mappa Surano